“La meditazione è una delle più grandi arti della vita, forse la più grande, e non la si può imparare da nessuno, questa è la sua bellezza.” J.K.

La pratica della meditazione, che puoi approfondire negli articoli di cui trovi i link di seguito, non si rivolge esclusivamente agli adulti, ma è perfetta anche per i bambini. Lo sapevi?

    Così come la meditazione ha un valore inestimabile nell’aiutare a sviluppare la concentrazione, nel favorire il rilassamento e incoraggiare lo sviluppo personale e spirituale nell’adulto, chi più dei giovani, e ancor prima dei bambini, può approfittarne per coltivare ed esprimere al meglio le proprie potenzialità?

    Con la loro creatività e fantasia e grazie alla loro propensione naturale nello stare nel qui e ora questa pratica piace generalmente subito ai bambini. 
    Qui troverai alcuni approfondimenti sul tema e alla fine dell’articolo abbiamo messo il link ad una breve meditazione guidata da Barbara che puoi fare con i bambini.

    I benefici della meditazione nei bambini:

    Mallika Chopra ha imparato a meditare all’età di 9 anni, grazie agli insegnamenti ricevuti da papà Deepak. Ora che è mamma a sua volta di due adolescenti, condivide nel suo libro “Chiudi gli occhi e respira” la sua esperienza e descrivere le pratiche che hanno aiutato lei e le sue figlie ad affrontare lo stress, a dormire meglio, a gestire le amicizie, a essere più controllate e a infondere in loro stesse la sicurezza per esprimere ciò che desiderano. 

    Fra le tante tecniche che possono aiutare a trovare la calma, il proprio equilibrio, la propria forza interiore, la meditazione aiuta i bambini e i ragazzi a ritrovare quel luogo tranquillo, sicuro e sereno dentro di loro e a raggiungerlo ogni volta che ne hanno bisogno.

    “Questo è il modo in cui la meditazione lavora: la tua mente ha mille pensieri che si rincorrono. Un pensiero ti fa pensare a un altro pensiero, che ne richiama a sua volta un altro ancora. Quando mediti rallenti il flusso dei pensieri che si rincorrono. Crei una maggiore pace interiore. Ti rendi conto di potere controllare le tue reazioni o scegliere i tuoi pensieri successivi. La meditazione ti aiuta a concederti una pausa dalla tua mente e quando fai riposare il tuo cervello, così come quando fai rilassare il tuo corpo durante il sonno, esso lavora meglio. Puoi prendere decisioni migliori quando il tuo cervello è riposato. La meditazione può quindi aiutarti ad avere un controllo maggiore delle situazioni stressanti immediate, ma ancora meglio, può renderti più forte per sostenere le sfide a lungo termine”. M. Chopra

    Imparare a praticare la meditazione del respiro già fin da piccoli è davvero molto benefico e tu puoi mostrare la via al tuo bambino.

    Come fare meditazione con i bambini?

    Vuoi sapere da dove iniziare? A volte, semplicemente, basta iniziare da un profondo respiro intenzionale e consapevole. Come un lungo viaggio inizia con un singolo passo, tutto può iniziare proprio da lì: da un singolo respiro. 

    Come fare per mettere in pratica la meditazione e imparare a sfruttarne i benefici già da bambini? Il modo migliore è creare un’abitudine, praticando meditazione e respirazione consapevole con costanza, così che possa diventare facile ed entrare a far parte della routine quotidiana. Poco per volta. Un po’ ogni giorno.

    La parola chiave è SEMPLICITÀ! Con i bambini basta davvero poco, è sufficiente dire loro di immaginare un sole all’interno del loro petto che brilla oppure di immaginare di essere un fiore o un albero che ospita degli uccellini sui suoi rami.

    Quanto deve durare una meditazione con i bambini?

    I bambini hanno la capacità di rientrare nel loro centro a velocità incredibili!
    Grazie a questa loro inclinazione è sufficiente fare pochi minuti di meditazione, poi potrebbe essere che saranno loro stessi a dire che non vogliono ancora smettere.
    In realtà non c’è un tempo minimo o massimo, uno giusto o uno sbagliato. È soggettivo, dipende anche dal temperamento del bambino, l’importante è offrire loro la possibilità di sperimentare questa pratica abbastanza abitualmente, così impareranno ad amarla e ne coglieranno i benefici. 
    Sarà bellissimo anche per l’adulto, perché meditare con i bambini è bello ed arricchente per tutti.

    Ti mostriamo come meditare con il tuo bambino, guidandoti in una semplice e breve meditazione. Come accennato all’inizio di questo articolo, non è importante che tu insegni come fare, ma che mostri la via, perché sarà lui ad apprendere la meditazione secondo il suo personale sentire. Seguite quindi questa traccia insieme:

    Si tratta di una piccola e breve meditazione guidata per avvicinare i bambini ad entrare in contatto con loro stessi. Dura meno di 5 minuti. Oltre all’ascolto del loro respiro, in questa traccia si porta il sole nel loro cuore, quindi è un’audioguida utile anche per portare nel loro animo gioia e calore. 
    Il nostro consiglio per voi genitori è di fare la meditazione insieme ai vostri figli, soprattutto le prime volte, poi una volta consolidata la tecnica si potrà proporre al bambino di farla da solo.
    Può essere proposta anche in situazioni emotivamente pesanti, per ristabilire emozioni e sentimenti positivi, magari dopo un litigio o quando è presente della tristezza.
    Articolo di Stella Bellomo e Barbara Lupi

    Potrebbero interessarti anche gli articoli: