“Gli Oli essenziali raccolgono la massima espressione di gioia delle piante! Le loro vibrazioni ci raggiungono con tutti i sensi e in tanti modi, dolci ed efficaci.” Remedia

In questo articolo vogliamo approfondire un po’ il magico mondo degli oli essenziali e in special modo ti presentiamo una lista degli oli essenziali più interessanti per l’inverno.
Gli oli essenziali sono benefici attraverso diversi canali: oltre ad avere un impatto fisico al tempo stesso vantano proprietà che possono influire su mente e sulle emozioni. Quando si inalano gli oli essenziali, le loro molecole volatili trasmettono un messaggio elettrochimico attraverso il bulbo e il tratto olfattivo del sistema limbico (amigdala e ippocampo) sedando, calmando, migliorando l’umore e portando equilibrio su schematiche e meccanismi inconsci.  
Ogni pianta emette anche delle vibrazioni che racchiudono informazioni benefiche per noi a livello fisico: in quanto battericidi, antinfiammatori, antimicotici, stimolanti dell’appetito, iperemizzanti, espettoranti e così via,  utilizzare gli oli essenziali nel quotidiano permette di trovare un equilibrio, cambiando dolcemente, su tutti i livelli.

Storia e curiosità:

La storia degli Oli essenziali è in realtà antica, il loro utilizzo vede le sue origini già più di 5000 anni fa.

Inizialmente questi rimedi erano utilizzati solo dalla nobiltà e delle famiglie più facoltose, proprio perché “costosi”. Con il passare dei Secoli, però, il loro utilizzo si è diffuso. Oggi il loro costo varia ancora a seconda della modalità di preparazione e della difficoltà di estrazione del principio attivo.

Benefici e proprietà:

L’Olio essenziale è l’estratto più puro e concentrato della pianta ed è capace di portare benefici sia al corpo che alla mente.

Gli Oli essenziali sono preziosi alleati per la salute e per il benessere di ognuno di noi, basta conoscerli e imparare a utilizzarli nel modo corretto per scoprire che sono adatti in molte occasioni.

A questo proposito potrebbe interessarti il nostro E-Book gratuito, una piccola guida su 23 tipi diversi di oli essenziali che può essere utile avere a casa.

Essenziali nel nome ed essenziali da tenere in casa, sempre a portata di mano per le loro molte utilità. Curativi per il corpo se impiegati in massaggi, impacchi o inalazioni; benefici per la mente perché agiscono sui nostri recettori nervosi, attraverso quel processo definito Aromaterapia, come vedremo meglio in seguito.

Ecco perché all’interno di Bloom Pomade ci sono diversi oli essenziali, da un lato perché volevamo creare una sinergia unica che rendesse la pomata davvero efficace e dall’altro perché volevamo che Bloom Pomade agisse anche a livello emotivo, che calmasse dagli spaventi e portasse un senso di benessere e pace.

Usi degli oli essenziali:

ASSUNZIONE ORALEl’assunzione per via orale degli Oli essenziali procura effetti forti e si consiglia di eseguirla solo in casi particolari, con molta cautela e sotto la guida di un esperto. Si possono assumere mediamente da 1 a 5 gocce al giorno (secondo il tipo di Olio essenziale utilizzato) diluite in miele, zucchero o olio vegetale.

Precauzioni in caso di assunzione orale: è importante non eccedere nel dosaggio e diluire sempre gli Oli prima di prenderli. Se si assume un Olio essenziale per la prima volta bisogna accertarsi che non esista un’allergia, per esempio mettendone una goccia sulla pelle e osservandone le reazioni cutanee che ne derivano. Se questo causa arrossamento o irritazione è probabile che ci sia un’allergia. Non usare mai per via orale in gravidanza e nei bambini.

IN CUCINA: Gli Oli essenziali si possono utilizzare in cucina per aromatizzare pietanze. Nell’impasto di dolci o a fine cottura. Normalmente ne basta qualche goccia.

AROMATERAPIA: uno dei modi più semplici, dolci ed efficaci di trarre beneficio dagli Oli essenziali è quello di diffonderli nell’ambiente assimilandoli attraverso la respirazione. Così facendo si ottiene contemporaneamente il risultato secondario di profumare l’aria circostante. La quantità di Olio essenziale da aggiungere all’acqua del diffusore dipende dalla grandezza dell’ambiente e dalla concentrazione di profumo che vogliamo ottenere, normalmente si usano da 2 a 10 gocce.

Per non bruciare l’Olio essenziale, diminuendone l’effetto, bisogna prestare attenzione che l’acqua nel diffusore non si scaldi troppo (ideali sono circa 60°C) e quindi usare un diffusore sufficientemente grande, non dimenticando di aggiungere ogni tanto l’acqua che evapora.

Quando non è disponibile un diffusore, gli Oli possono essere aggiunti nella vaschetta del termosifone o diffusi tramite un umidificatore, oppure ancora si può mettere in un vaso di vetro resistente un po’ di Sale Rosa dell’Himalaya, aggiungere qualche goccia di Olio essenziale e adagiare una candela accesa con contenitore all’interno del vaso.

SUFFUMIGI: gli Oli essenziali possono essere usati per suffumigi. Si mette qualche goccia nell’acqua calda e si fanno inalazioni.

Questo metodo è molto utile per le vie respiratorie, in particolare nel periodo invernale.

Si ottiene un effetto maggiore rispetto all’uso nel diffusore, perché se ne concentra l’inalazione.

APPLICAZIONI CUTANEE: gli Oli essenziali sono facilmente e velocemente assorbiti dalla nostra pelle. Applicati sotto le piante dei piedi, dietro la nuca, sul petto e sui polsi tramite un leggero massaggio, per esempio, vengono velocemente assorbiti ed entrano in circolazione.

Possono essere applicati puri (non tutti però, alcuni sono troppo aggressivi) o diluiti in un olio vegetale di qualità.

Per preparare oli per il massaggio si aggiunge dal 1% al 5% di Oli essenziali a un buon olio vegetale.

Inoltre:

  • Si può applicare  qualche goccia sulla pelle come profumo personale o per indurre determinati stati d’animo.
  • Molto gradevole è l’aggiunta di 5-10 gocce di Oli essenziali nell’acqua da bagno, nell’idromassaggio o nella sauna.
  • Nell’acqua di risciacquo per profumare la biancheria sono adatti Oli essenziali forti con buona persistenza come Patchouli e Vetiver. L’Olio essenziale di Limone dona candore alla biancheria.

Gli oli essenziali più utili in inverno:

Ecco i principali Oli essenziali utilizzati nel periodo invernale e le loro benefiche proprietà:

Lavanda: è in assoluto l’Olio passepartout! Utile in caso di infiammazioni di vario genere. Massaggiare qualche goccia di olio essenziale di lavanda sulle tempie in caso di mal di testa, allevia la pressione del dolore e rilassa. Respirandone l’essenza, regolarizza gli stati di umore e dà conforto al cuore.

Tea Tree Oil: antisettico e antimicotico. Unendolo a olio di mandorle dolci oppure ad olio di cocco e massaggiandolo sulla zona addominale, diventa un buon rimedio contro candide e parassiti intestinali, favorendo la purificazione interna. Utile anche se applicato alle micosi delle unghie.

Menta Piperita: rinfrescante e distensivo. Applicando 2 gocce alla base delle narici e inspirando forte, è in grado di liberare il naso dal raffreddore. Ottimo anche per favorire la concentrazione, soprattutto se abbinato ad Olio essenziale di Basilico.

Eucalipto: per le sue note proprietà balsamiche, è indicato in tutti i disturbi delle vie aeree anche se associate a febbre. Libera i canali respiratori agendo sull’abbassamento della temperatura corporea. Esistono, in Natura, diversi tipi di Eucalipto, il più delicato dei quali, adatto anche a diffusori in ambienti in cui ci sono bambini, è l’Eucalipto Radiata.

Arancio Dolce: molto rilassante. Ogni sera, rientrando a casa, sarebbe buona abitudine mettere qualche goccia di Olio essenziale di Arancio nel diffusore per ambienti. Distende il sistema nervoso, calma le tensioni e crea un clima morbido e accogliente in casa.

Limone: è un eccellente antisettico e antibiotico, molto utile fin dalla prima comparsa dei sintomi influenzali, quali febbre, raffreddore, tosse e mal di gola.

Articolo di Stella Bellomo e Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This