Durante i mesi più freddi il naso chiuso è un fastidio davvero frequente!

Questo malanno provoca disturbi di diverso genere e che influiscono negativamente sulle nostre giornate. Innanzittutto il naso chiuso non fa riposare bene la notte, inoltre, disturba il normale svolgimento della giornata. Di conseguenza ci sentiamo più stanchi, l’energia è bassa e i classici compiti quotidiani diventano più pesanti. Da un alto a causa della spossatezza, dall’altro per le continue interruzzioni per soffiare il naso. Ma cosa fare quando non respirate bene e la congestione nasale vi attanaglia?

Vi esponiamo dei semplici accorgimenti che possono alleviare questo fastidioso sintomo e che possono aiutare ad avere una guarigione più veloce:

Riscaldare la zona del viso con l’infrarosso e sniffare della polvere di fieno greco:

Bastano pochi minuti di esposizione al calore della lampada ad infrarosso (quella che possiamo trovare in bagno per intenderci) per sentire sollievo. Il calore scioglie il muco rendendolo più vischioso, dilata i vasi sanguigni,  aumentando così l’afflusso di sangue e l’apporto di ossigeno e sostanze nutritive. Pertanto, con questa semplice tecnica si allevia il dolore, si rilassa i muscoli indolenziti e si è pronti per poter liberare meglio il naso.
Una volta reso più liquido il muco si può passare alla fase successiva e sniffare della polvere di Fieno Greco.
Si tratta di un rimedio naturale utilizzabile in caso di raffreddore e di congestione nasale che, oltre ad avere delle proprietà mucolitiche svolge, in questo caso, anche un’azione prettamente meccanica. Una volta  inalata, o meglio sniffata, la polvere di fieno greco si gonfia del muco presente nella cavità nasale e permette di eliminarlo poi attraverso l’atto di soffiarsi il naso. 

Mettere una cipolla a pezzi sul comodino:

Sbucciare ed affettare una cipolla non provoca unicamente l’effetto negativo dato dal bruciore agli occhi e dalla lacrimazione, ma contribuirebbe anche a ridurre la congestione nasale, grazie alle sostanze sprigionate dalla cipolla che, se respirate, aiutano a liberare il naso.
Tagliando una cipolla bisognerebbe respirare molto profondamente per ottenere l’effetto desiderato.
Inoltre in caso di raffreddamenti e di influenza è molto utile mettere una grossa cipolla tagliata a pezzi in una ciotola e posizionarla sul comodino di fianco al letto per tutta la notte, perché la cipolla ha davvero tante qualità e fra queste c’è anche quella di combattere i virus e i batteri semplicemente avendola accanto!

Noterete subito come questo semplice accorgimento vi permette di respirare più facilmente e quindi dormire meglio!

Un ulteriore consiglio: aiutate la guarigione con qualche accorgimento alimentare.

Dal punto di vista alimentare, i rimedi naturali prevedono di ridurre il consumo di latticini, in modo da non contribuire alla formazione di muco in eccesso!

Meglio evitare anche gli alcolici, che possono provocare disidratazione ed aumentare la secchezza delle cavità nasali, e il cioccolato, che può contribuire ad accentuare lo stato infiammatorio dell’organismo.

Per favorire la scomparsa della congestione nasale e del raffreddore, viene solitamente consigliato il consumo di spremute di arancia e di frutta e verdura ricca di vitamina C, anche al fine di stimolare le difese immunitarie.

Buona guarigione!

Articolo di Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This