Come dice il fondatore della floriterapia Edward Bach:

 “I rimedi floreali hanno la proprietà di elevare le nostre vibrazioni e quindi di attivare le forze spirituali che liberano e guariscono la mente e il corpo.”

Alla base della floriterapia di Bach c’è il principio secondo il quale, nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione le sue emozioni e la sua personalità, dirette responsabili del sintomo manifesto nel fisico.

I Fiori di Bach sono 38 in totale e ognuno di essi sarebbe in grado di dare il via al processo di trasformazione dell’emozione negativa nel suo tratto positivo, con una conseguente scomparsa del sintomo fisico, essendo quest’ultimo ritenuto il disturbo finale di un disagio originatosi a un altro livello, molto più profondo.
Le vibrazioni e il messaggio trasmesso dai fiori aiutano quindi a equilibrare gli stati negativi sia emozionali che psichici in persone o animali e a migliorare il benessere e la salute generali.

Come vengono fatti i Fiori di Bach?

I rimedi vengono preparati con due diverse metodologie:
– attravero la solarizzazione
– attraverso la bollitura
Nel preparare i rimedi floreali Bach ripete semplicemente ciò che avviene in natura: mette i fiori a macerare in acqua di sorgente nel luogo stesso dove la pianta cresce, lasciandoli al sole per alcune ore, quando l’acqua si è impregnata delle qualità della pianta toglie i fiori e filtra.
Anche nel caso della bollitura una volta che i fiori hanno subito il processo e rilasciato la loro energia il tutto viene filtrato. 
Egli unisce la semplicità delle 4 forze più potenti della Natura: il fuoco, l’aria, la terra e l’acqua per creare dei rimedi utili a riequilibrare la personalità della persona.
L’acqua  che ne risulta è dunque intrisa ora dell’informazione vibrazionale del fiore, a questa viene aggiunto del Brandy (50% essenza madre e 50% Brandy) per ottenere la  tintura madre dalla quale vengono creati i vari boccetti di rimedi floreali che si trovano in vendita.

Le bottigliette di stock (da 30 ml come quelle in vendita) sono costituite dal 100% di brandy + 2 gocce di tintura madre. La diluizione è bassissima, infatti l’informazione energetica e vibrazionale del rimedio viene trasferita immediatamente ad ogni liquido con cui entra in contatto.

I 38 Fiori di Bach:

Ad oggi sono uno degli strumenti floriterapici attuali più benefici che abbiamo a disposizione anche nell’utilizzo domestico con lo scopo finale di liberare anima e spirito per vivere serenamente una vita gioiosa e felice attraverso un dolce percorso di guarigione. 

Sono totalmente innocui, semplici da utilizzare ma nello stesso tempo hanno la capacità di aiutarci a trasformare gli stati d’animo, e di affrontare più serenamente le cause dei nostri personali disagi fisici e psichici collegati alle emozioni.

Per questo, se vuoi utilizzarli per te e magari per i tuoi famigliari abbiamo fatto un e-book che puoi scaricare con le schede approfondite di tutti i fiori, che ti spiega che tipo di lavoro puoi fare con i Fiori di Bach e come fare i rimedi.

Come dice Remedia Erbe, azienda che da anni fa rimedi di Bach con tanta cura e armonia:
“Spesso abbiamo degli squilibri perché facciamo fatica a integrare il mondo astratto delle idee con quello fisico. Invece, se nel rimedio floreale è presente un certo numero di molecole dei fiori che si sono disciolti nell’acqua, succede che queste comunichino la loro vibrazione a livello fisico nel nostro organismo, dove continuano a vibrare e a entrare in risonanza con le cellule del corpo finché non vengono eliminate. Lavorare in modo profondo senza coinvolgere il fisico é una modalità poco autentica. Viviamo in un corpo fisico e se riusciamo a coinvolgerlo nel processo di cambiamento e guarigione possiamo ottenere risultati migliori. E’ un pò come la differenza tra pensare di mangiare un panino e mangiarlo realmente. Vi farebbe lo stesso effetto?” Remedia Erbe

Un vero e proprio riequilibrio emotivo di anima e corpo!

Curarsi con i fiori di Bach ci spinge a conoscere meglio chi siamo nel profondo, attraverso quella fase delicata che è la scelta del rimedio che fa per noi, per proseguire passo dopo passo nel processo di guarigione a più livelli.

Ogni persona è più predisposta a certe emozioni piuttosto che ad altre. C’è chi ha la tendenza ad essere iperattivo, chi si lascia andare, chi ha bisogno di essere motivato ecc..

Edward Bach ha indicato per ogni stato mentale il rimedio floreale più adatto.
Egli aveva compreso profondamente che, ad esempio, una persona con la paura di perdere il controllo non avrebbe mai potuto essere trattata e curata come chi avesse voluto superare un trauma di qualsiasi natura.
Bach sosteneva la necessità che tale forma di terapia dovesse essere semplice e accessibile a tutti, in quanto chiunque avrebbe le potenzialità e le sensibilità necessarie per effettuare auto-diagnosi e auto-pratica con i rimedi floreali.

A chi sono adatti i Fiori di Bach?

fiori di Bach sono adatti a tutti, compresi i bambini, le donne in gravidanza e allattamento e gli anziani e non hanno controindicazioni.

Addirittura sono interessanti anche per i nostri amici animali domenstici, c’è anche un libro dedicato a loro che si intitola “Fiori di Bach per gli animali”, di Laura Cutullo, edizioni Xenia.

Bach divise i 38 fiori da lui scoperti per le loro virtù guaritrici in sette gruppi distinti.

Avremo quindi, con le parole di Bach, fiori per la paura, per coloro che soffrono l’incertezza, per l’insufficiente interesse per il presente, per la solitudine, per l’ipersensibilità alle influenze e alle idee, per lo scoraggiamento o la disperazione e infine per la preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri.

Un altro libro interessante sui Fiori di Bach  è: “I fiori di Bach, come guarire con l’anima delle piante”, accademia Centaurea edito da Macro Edizioni. È un tomo piuttosto importante e approfondisce molto tutto lo studio fatto da Bach nella sua ricerca e comprensione della Natura e delle piante, inoltre ognuno dei 38 fiori è analizzato con più schede che lo esaminano da angolazioni diverse.
Articolo di Stella Bellomo e Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This