Il Rosmarino è considerato da sempre una pianta balsamica d’eccellenza e il suo olio essenziale, grazie alle sue molteplici proprietà, è uno dei più famosi e utilizzati oli essenziali mediterranei. Per questo motivo, infatti, oltre che in campo alimentare, si utilizza in campo farmaceutico e cosmetico. Le sue proprietà medicinali sono note e utilizzate fin dai tempi più antichi e in questo articolo approfondiremo insieme sia i suoi benefici, che i suoi molteplici usi!

Rosmarinus Officinalis:

Il nome Rosmarino (Rosmarinus Officinalis) deriva dal latino ros marinus, che significa rugiada marina, a dimostrazione del fatto, come vedremo in seguito, che predilige la crescita spontanea proprio lungo le coste del Mar Mediterraneo.

È una pianta aromatica perenne, appartenente alla famiglia delle Laminacee ed è originario dell’area mediterranea, dove predilige i luoghi sassosi e collinari e oggi è diffuso dal livello del mare fino alla zona montuosa, raggiungendo anche le aree geografiche dei laghi prealpini e la Pianura Padana.

Si presenta come una pianta arbustiva con fusto legnoso e foglie a forma di aghi non pungenti. La sua fioritura inizia solitamente in marzo per finire non prima di ottobre, anche se, con clima mite, può durare praticamente tutto l’anno, e presenta piccoli fiori di colore azzurro-violetto riuniti in grappoli. I suoi frutti sono degli acheni che diventano scuri quando sono maturi. La sua pianta può raggiungere un’altezza di un paio di metri ed è molto diffusa nei giardini e negli orti nostrani, per il suo intenso uso culinario e i suoi molteplici benefici.

Come si ottiene l’olio essenziale di Rosmarino?

L’olio essenziale di Rosmarino si ricava da foglie, rametti e sommità fiorite del Rosmarinus Officinalis, per distillazione in corrente di vapore.

A seconda della provenienza geografica della pianta, si possono distinguere tre diversi tipi di olio essenziale di Rosmarino, ciascuno dei quali con caratteristiche leggermente diverse.

In particolare, i tre chemiotipi di olio essenziale di Rosmarino sono:

  • cineoloferumcon alta percentuale di 1-8 cineolo;
  • camphoriferumcon più del 20% di canfora;
  • verbenoniferumcon più del 15% di verbenone.

Il chemiotipo, solitamente, rappresenta il componente maggiormente presente all’interno dell’olio essenziale.

Per quanto riguarda l’olio essenziale di rosmarino le proprietà di questi chemiotipi sono simili, ma quello verbenone sembra essere più delicato e meno stimolante rispetto al chemiotipo cineolo.

Quello presente nella Bloom Pomade è di provenienza Svizzera ed è del chemiotipo cineolo.

Caratteristiche e composizione dell’olio essenziale di rosmarino:

Il Rosmarino contiene soprattutto composti fenolici, che sono rappresentati da una dozzina di flavonoidi e da numerosi acidi fenolici e tannini, sostanze antiossidanti che aiutano a prevenire alcuni disturbi.

Quest’olio essenziale è ricchissimo di elementi biologicamente attivi, che ne fanno un alleato dalle molteplici proprietà terapeutiche:

  • eucaliptolo,
  • alfa-pinene,
  • canfora,
  • verbenone,
  • canfene,
  • borneolo,
  • limonene,
  • flavonoidi,
  • tannini,
  • acidi polifenolici tra cui l’acido rosmarinico, che ha proprietà antiossidanti.

L’olio essenziale di Rosmarino si presenta come un liquido per lo più incolore o giallo pallido. Ha un inconfondibile odore di mentolato, forte e penetrante e un sapore aromatico leggermente amarognolo.

Controindicazioni e precauzioni di utilizzo dell’olio essenziale di Rosmarino:

Prima di scoprire tutti i benefici e gli effetti terapeutici dell’olio essenziale di questa pianta aromatica, però, ti indichiamo qualche precauzione d’uso.

L’olio essenziale di Rosmarino non è tossico, ma, come tutti gli oli essenziali, è un olio molto concentrato e va quindi quasi sempre utilizzato diluito.

Va usato con prudenza in pazienti portatori di calcoli alle vie biliari, mentre è controindicato puro:

  • in gravidanza,
  • durante l’allattamento,
  • nei soggetti epilettici e nei bambini.

Attenzione, infine, ad assumere l’olio essenziale di Rosmarino per uso interno, vanno assolutamente seguite le dosi indicate da un professionista: in dosi elevate, infatti, potrebbe risultare tossico. Si raccomanda dunque di fare sempre attenzione al dosaggio e a ricordare di considerare gli oli essenziali come dei farmaci, anche se naturali, perché sono potenti e hanno dei principi attivi proprio come le formule farmaceutiche chimiche (la medicina ha solo copiato la natura!), in caso di dubbio, è meglio rivolgersi al proprio erborista, farmacista o medico di fiducia prima di utilizzarlo.

Proprietà dell’olio essenziale di Rosmarino:

L’olio essenziale di Rosmarino ha proprietà benefiche su diversi apparati del nostro corpo e sulla nostra mente:

1- Stimolante sul nervoso, se inalato, l’olio essenziale di rosmarino dona energia, favorisce la concentrazione e migliora la memoria, soprattutto durante i periodi di forte pressione, stress e per le attività intellettuali. Se usato al mattino è particolarmente utile perché svolge un’azione tonificante generale. Scioglie e stimola le nostre componenti emozionali, infonde coraggio e rinforza la volontà. Vero e proprio nemico delle illusioni ci insegna a guardare lontano ed a percepire chiaramente le sfumature della vita. Ha effetti anche sulla memoria, che ne risulta potenziata, e sulla forza di volontà, che viene consolidata.

2- Cardiotonico: l’olio essenziale di rosmarino è indicato in caso di astenia, pressione bassa, debolezza e stanchezza, non solo fisica ma anche mentale.  

3- Depurativo: stimola il drenaggio biliare e la digestione, smuove scorie e scioglie ristagni dall’organismo sostenendo l’attività disintossicante del fegato.  

4- Anticellulite: l’olio essenziale di rosmarino viene impiegato come ingrediente nei prodotti cosmetici e nei fanghi contro cellulite o adiposità localizzata, in virtù della sua azione lipolitica (ovvero che scioglie i grassi), stimolante della circolazione periferica e drenante sul sistema linfatico. 

5- Antinfiammatorio: l’olio essenziale di Rosmarino attenua i dolori articolari e muscolari, scioglie l’acido urico e i cristalli che induriscono i tessuti epidermici formando edemi, gonfiori e ritenzione idrica. 

6- Antiossidante: l’olio essenziale di Rosmarino svolge azione antiossidante e previene la formazione di radicali liberi.

7- Antisettico: l’olio essenziale di Rosmarino è indicato per il trattamento degli eczemi e come disinfettante per le ferite.

8- Analgesico: grazie a questa proprietà se ne suggerisce l’utilizzo per il trattamento di reumatismi.

Utilizzi dell’olio essenziale di Rosmarino:

Vediamo insieme i diversi usi dell’olio essenziale di rosmarino per trarne i maggiori benefici.

  • Diffusione ambientale

Essendo l’olio essenziale di Rosmarino uno stimolante per il sistema nervoso, puoi inalare il suo aroma diffuso nell’ambiente per una carica di energia e concentrazione immediata.

Come tutti gli oli essenziali, è molto concentrato, pertanto ne bastano poche gocce per diffondere il profumo nell’ambiente. Indicativamente ne serve una per ogni metro quadrato.

Per spargerne l’aroma puoi utilizzare un diffusore specifico per essenze, ma se non ne hai in casa uno, in alternativa, puoi anche usare la classica vaschetta d’acqua sul termosifone.

Puoi potenziarne i risultati combinandolo con altre essenze, per esempio con l’olio essenziale di lavanda per un effetto distensivo, o di arancio dolce o di gelsomino per stimolare la vitalità.

Per portare sempre con te questo alleato naturale, versa una goccia di olio essenziale su un fazzoletto e inala delicatamente al bisogno.

  • Bagno tonificante e pediluvio.

L’aromaterapia consiglia l’utilizzo dell’olio essenziale di Rosmarino per ottenere un bagno tonificante.

Come fare? Semplice! Versane 10-15 di gocce nella tua vasca da bagno aggiungendo all’acqua anche una tazzina da caffè di sale grosso, preferibilmente integrale, per concederti un momento di benessere tutto tuo, in cui ritrovare calma ed energia, eliminando allo stesso tempo le tensioni accumulate.

Oltre a combattere lo stress, un’immersione in acqua tiepida aromatizzata con il rosmarino allevia anche i reumatismi e dolori muscolari.

L’olio essenziale di Rosmarino è ottimo anche come aggiunta ad un piacevole pediluvio tiepido.

  • Massaggio anticellulite.

Per un’azione mirata con effetto anticellulite, per sciogliere le adiposità localizzate, stimolare l’azione lipolitica, la microcircolazione e drenare i liquidi, diluisci 5-10 gocce di olio essenziale di Rosmarino in un olio da massaggio, per esempio olio di mandorle dolci o in una crema da corpo di buona qualità e che sia adatta al massaggio, ed effettua sulle zone interessate movimenti circolari dal basso verso l’alto, decisi ed energici.

  • Rinforzante per il cuoio capelluto.

L’olio essenziale di Rosmarino ha anche un comprovato effetto anti-caduta sui capelli. Proprio grazie alla sua capacità di migliorare il microcircolo, infatti, è molto benefico ai fini di questa funzione rinforzante e stimolante.

Utilizza per il tuo trattamento uno shampoo neutro. Su 100 ml, aggiungi circa 5-8 gocce di olio essenziale di Rosmarino per lavare i capelli e contrastare così fragilità e problematiche correlate al cuoio capelluto. Dopo aver distribuito uniformemente lo shampoo, friziona con i polpastrelli delle mani in modo abbastanza energico ma sempre gentile e lascia agire qualche minuto, mentre lavi il resto del corpo, prima di sciacquare.

Per aiutare i tuoi capelli a crescere forti e combatterne la caduta, il massaggio sul cuoio capelluto con un paio di gocce di olio essenziale di Rosmarino diluito è un vero must.

  • Applicazione cutanea localizzata.

Grazie alle sue eccellenti proprietà astringenti e antisettiche, l’olio essenziale di Rosmarino ha un effetto sia tonico che purificante e disinfettante sulla pelle. È utile in caso di acne e pelle impura, ma si rivela efficace anche contro le macchie cutanee dovute all’età, alla gravidanza, all’esposizione al sole.

Per tutti i giorni, puoi aggiungere 5 gocce di olio essenziale di Rosmarino ogni 50 ml di crema o olio per il viso, per prenderti cura della tua pelle in modo totalmente naturale.

Nella nostra Bloom Pomade l’olio essenziale di Rosmarino è utilizzato in quantità minimale affinché trasmetta le sue proprietà, ma non renda troppo invasiva la pomata. Siccome la percentuale è bassa ha una maggiore azione sulla sfera emotiva e quindi ha la funzionalità di infondere coraggio, forza e vitalità che sono utili in tutte le situazioni di stress e difficoltà, lo abbiamo scelto anche per stimolare tutto il corpo e la mente verso la guarigione e la ripresa oltre che per tutte le altre sue proprietà.

  • Malanni di stagione.

Come rimedio delle nostre nonne, da sempre l’olio essenziale di Rosmarino è rinomato e impiegato come antinfiammatorio e decongestionante. Se hai raffreddore o tosse, per esempio, puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale insieme a un cucchiaio di bicarbonato in acqua bollente per effettuare dei suffumigi balsamici davvero di grande beneficio per l’apparato respiratorio.

Puoi arricchire la preparazione dei tuoi soffumigi anche con altri oli essenziali, come per esempio Timo o Eucalipto Radiata, per trovare in un unico mix aromatico tanti diversi benefici naturali.

Copri la testa con un asciugamano sulla pentola con acqua calda e olio, chiudi gli occhi e respira a fondo per qualche minuto. Ripetilo per due o tre volte al giorno. 

  • Utilizzi in cucina. 

L’olio essenziale di Rosmarino, come molti altri oli essenziali commestibili, può essere utilizzato anche in cucina per arricchire di sapore e benessere i tuoi piatti! Per poterlo dosare al meglio può esserti molto utile tenere a portata di mano un contagocce, in questo modo saprai sempre esattamente la quantità aggiunta. 

Le gocce di olio essenziale con cui arricchisci le tue ricette non vanno aggiunte e poi mescolate al piatto come se si trattasse di un normale condimento. Bisogna seguire delle regole ben precise perché gli oli essenziali hanno bisogno di un vettore per potersi amalgamare bene alle preparazioni. Se stai preparando un piatto da condire con olio extravergine d’oliva, per esempio, puoi pensare di aromatizzarlo con olio essenziale di Rosmarino, aggiungendone poche gocce e miscelandoli insieme. Puoi anche aromatizzare il sale grosso con quest’olio essenziale.

Fonti: Greenme, Cure-Naturali
Articolo di Stella Bellomo 

Potrebbero interessarti anche gli articoli: