Cos’è l’abbondanza? Cos’è il successo?

Possiamo porre queste domande a 10 persone ed avremo 10 risposte diverse, perché il successo e l’abbondanza sono fattori molto personali e non necessariamente oggettivi.

Per qualcuno il successo potrebbe essere un cospicuo conto in banca, per qualcun altro potrebbe essere fare ciò che ama, liberamente e con passione.

Ma se allora questi due concetti sono soggettivi e quindi diversi per ognuno di noi, come può esserci una “formula” comune che porti al raggiungimento del successo?

Di fatto non esiste una vera e propria formula, ma va semplicemente riportato un allineamento tra le varie sfere della persona: mentale, emotiva ed energetica! 

Quando tutte le parti di una persona sono allineate l’abbondanza emerge naturalmente:

La vera essenza di ogni essere vivente racchiude in sé l’abbondanza, lo vediamo ogni volta che osserviamo la natura, che si dona costantemente senza per questo entrare in mancanza.
È necessario fare un’analisi più profonda e capire cosa soggiace al desiderio personale di abbondanza e/o successo. Investigare nel profondo di sé stessi e individuare il desiderio primario, quello che sta alla base, ma anche comprendere se una parte di noi percepisce mancanza.

Nella maggioranza dei casi, se non in tutti, il desiderio più grande è quello di vivere felici, armoniosamente e in pace. Questo è il desiderio di fondo!

Spesso accade che si ricerchi la felicità e l’armonia al di fuori di sé stessi, dando il potere a cose, eventi, luoghi, persone, ecc. di renderci gioiosi o tristi.

La verità è che la maggior parte delle volte succede che ciò che crediamo ci renda appagati in realtà porta ad una felicità effimera, che presto vola via…

Questo accade perché non riusciamo ad integrare che in realtà non c’è separazione tra dentro e fuori e che ciò che viviamo è il riflesso di quello che percepiamo dentro di noi, non solo a livello mentale però… attenzione, vanno presi in considerazione anche la parte inconscia, quella emotiva e quella energetica!

In questo articolo vogliamo porre l’accento sul fatto che quando siamo in armonia con noi stessi (allineati su tutti i livelli), gli altri (che percepiamo come intrinsecamente connessi a noi) e l’universo, ne deriva un senso di benessere e di abbondanza che si ripercuote in tutte le sfere della nostra vita.

Quando si ricerca la felicità dentro di sé e si parte dal presupposto che si vuole portare armonia nella propria vita e con il resto del mondo, allora l’abbondanza ed il successo diventano una conseguenza.

Come fare per integrare e vivere pienamente questi concetti?

Ci sono molte possibilità per lavorare su di sé e imparare a ritrovare le potenzialità che sono dentro ognuno di noi, oggi si trovano corsi, libri, scuole, documentari, film,… sono tantissimi gli strumenti a disposizione.
Qui ti diamo 3 suggerimenti che possono cominciare ad instillare in te la comprensione che tutto è già in te, che sei perfetto/a e che devi solo imparare a smettere di giudicarti, colpevolizzarti e svalutarti. È la visione distorta che hai di te e della tua vita che ti preclude di vedere e vivere l’abbondanza e la meraviglia che già hai e sei!

Una risorsa che ci piace sempre molto sono le pellicole che trasmettono fra le righe delle grandi verità e portano delle perle di saggezza da tenere strette nel cuore. In questo caso il film Avatar sottolinea in modo semplice e naturale l’interconnessione fra le cose e gli esseri e la perfezione e abbondanza della natura a disposizione di tutti.

Avatar è un film del 2009 diretto, scritto, co-montato e co-prodotto da James Cameron e interpretato da Sam Worthington, Stephen Lang, Zoe Saldana, Sigourney Weaver, Giovanni Ribisi e Michelle Rodriguez.

Questa pellicola porta inevitabilmente ad un risveglio interiore, perché porta in modo semplice e diretto una verità assoluta: siamo tutti interconnessi e in perpetua relazione con ciò che ci circonda.

Quando veniamo in contatto con una sacra verità, questa in un modo o nell’altro risuona al nostro interno proprio perché ci appartiene.

Questo concetto viene tramandato da secoli sotto varie forme, lo si trova fra le righe di tutti i testi sacri, è alla base della fisica quantistica, insomma, è una chiara legge universale. Ai giorni nostri, però, lo abbiamo dimenticato e fatichiamo enormemente a vivere questo concetto nel nostro quotidiano.

Avatar mostra in modo esemplare come siamo tutti connessi gli uni agli altri, al pianeta, al regno animale e vegetale e all’universo.

Mette in risalto quanto l’uomo si sia perso dimenticando questa interconnessione ed esaltando la separazione.

L’invito è quello di tornare alle origini, di tornare all’armonia globale e sentirsi parte del tutto.

Un’altro strumento che ci piace sempre consigliare sono le letture, certi autori scrivono dei libri che sono talmente illuminanti che diventano una sorta di guida. Noi ne abbiamo parecchi di questo genere e sono tutti a portata di mano per essere aperti e consultati tutte le volte che nesentiamo il bisogno.

Ci capita di prendere un libro e aprire una pagina a caso, la maggioranza delle volte fra quelle pagine c’è esattamente il messaggio che avevamo bisogno in quel momento, come una magia…

Un libro che sicuramente consideriamo un vero e proprio alleato in questo senso è quello di Deepack Chopra: “Le 7 leggi spirituali del il successo”

Felicità e successo dipendono dal nostro imparare a vivere in armonia con i sette principi che governano la creazione, dalla Legge del Karma a quella del Dare, dalla Legge del Distacco a quella del Minimo Sforzo.

Queste leggi spirituali sono uno stimolo a rientrare in contatto con la nostra parte divina che dimora nel profondo di noi e a comprendere i meccanismi che regolano l’universo e la creazione.

Deepak Chopra ha un approccio spirituale al successo, egli non lo intende solo come ricchezza materiale, ma come abbondanza di tutto quello che può includere: una vita felice, un buono stato di salute, energia, entusiasmo, buone relazioni, stabilità interiore, benessere, ecc…

Secondo l’autore non c’è vera ricchezza se il nostro spirito non la sa gestire e non la sa vivere. E non c’è vera felicità interiore se si è esclusi dal circolo del benessere materiale.

In questo saggio breve e incisivo Deepak Chopra ci mostra che per raggiungere il successo inteso a 360° occorre una via alternativa a quella della sfrenata ambizione materiale o della totale dedizione al lavoro.

Per finire in bellezza ti proponiamo anche l’ascolto di una canzone che ha un testo davvero fantastico!
Le parole, la musica, quello che ripetiamo nella nostra mente e quello che asseriamo ad alta voce hanno un impatto importante sulla nostra sfera emotiva, sul nostro umore, ma anche sulle nostre credenze e convinzioni. A furia di sentire le stesse cose finisce che ci crediamo veramente e diventano parte dei nostri programmi mentali (lo sanno molto bene tutte le persone che lavorano nel campo mediatico!)
È fondamentale, quindi, porre attenzione alla musica che ascolti, se vuoi approfondire il tema puoi leggere anche l’articolo “La musica nel cuore” oppure ancora “I benefici della musica a 432 Hz” .
La canzone che abbiamo scelto per accompagnare il tema appena affrontato e permetterti di credere che puoi essere e fare ciò che desideri davvero è I BELIEVE di Andrea Bocelli e K. Jenkins. Sotto riportiamo anche la traduzione del testo.

TRADUZIONE DEL TESTO:

Un giorno sentirò
La risata dei bambini
In un mondo in cui la guerra è stata vietata.

Un giorno vedrò
Gli uomini di tutti i colori

condividere parole di amore e devozione.

Alzati e senti
lo Santo Spirito

trova la forza della tua fede.

Apri il cuore
con chi ha bisogno di te
In nome dell’amore e della devozione.

si, credo.

Io credo nella gente
di tutte le nazioni
Che si incontra e si cura
Per amore.

Credo in un mondo
in cui la luce ci guiderà
e donando il nostro amore
Faremo il paradiso in terra.

Io credo nella gente
di tutte le nazioni
Che si incontra e si cura
Per amore.

Credo in un mondo
in cui la luce ci guiderà
e donando il nostro amore
Faremo il paradiso in terra.

Si ci credo.

Io credo nella gente
di tutte le nazioni
Che si incontra e si cura
Per amore.

Credo in un mondo
in cui la luce ci guiderà
e donando il nostro amore
Faremo il paradiso in terra.

credo.

Articolo di Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This