Il Neem è annoverato nella lista delle piante considerate “poli-mediche” e cioè dai molteplici usi curativi, insieme alla Nigella Sativa e la Curcuma.

Ai primi posti anche nella lista dei rimedi naturali più utilizzati in fitoterapia e omeopatia. Lista in cui troviamo anche l’Arnica, la Nux Vomica, la Thuja e la Belladonna. 

In antichi Veda, il Neem è denominato “Sarva Roga Nirvarini” – ovvero, colui che è capace di curare ogni malattia e disturbo.

È noto in India con il nome di Arishta ossia “l’albero capace di curare tutte le malattie”.

Gli Arabi lo chiamano Shajar-e-Mubarak che significa “albero benedetto”.

Anche in Europa ne utilizziamo l’olio chiamandolo “Olio di Neem” per i suoi innumerevoli benefici!

L’olio di Neem è sicuramente uno di quei rimedi naturali da avere in casa e anche in viaggio, proprio perché ha molte proprietà interessanti, agisce a largo spettro ed è utile in tante situazioni. Un po’ come un rimedio S.O.S.

Da non dimenticare, per esempio, che è considerato uno dei migliori rimedi contro i pidocchi … se vuoi approfondire il tema pidocchi leggi l’articolo: 

Le origini dell’olio di Neem:

Prodotto dalla tradizione immemorabile, si utilizza da migliaia di anni e ancor oggi è ampiamente inserito in molti farmaci Ayurvedici per le sue innumerevoli proprietà. La sua storia affonda infatti le radici proprio nella medicina Ayurvedica indiana, che per prima ne scoprì e utilizzò le innumerevoli proprietà curative in svariate preparazioni erboristiche e cosmetiche.

L’Ayurveda sfrutta l’olio di neem nel trattamento di malattie cutanee di varia natura, stati infiammatori e febbrili, disturbi reumatici, vermi intestinali, acne, lebbra, malaria, tubercolosi e oftalmia.

La lista delle proprietà curative tradizionalmente ascritte all’olio di Neem diviene ancor più lunga considerando anche i rimedi popolari indiani, tra cui è pressoché onnipresente. Comune, ad esempio, la destinazione d’uso come insettorepellente, antiparassitario ed insetticida, proprietà ripresa con successo dalla moderna industria.

Anticamente i rametti di Neem venivano masticati, un po’ come facciamo noi oggi con la gomma da masticare, da milioni di indiani. 

L’olio di Neem, il cui nome popolare, fu dato anticamente in India in onore della dea Neemari, è un olio vegetale ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di Azadirachta Indica, appartenente alla famiglia delle Meliacee.

Descrizione della pianta:

L’Azadirachta Indica cresce nelle zone tropicali e sub-tropicali di Asia, Africa, America (Centro e Sud), Medio Oriente, Australia e Oceania. Un albero “sempre verde” che può crescere fino a 25 metri, vivere fino a 300 anni, e che produce piccoli frutti giallastri contenenti uno o più semi in un nocciolo duro, da cui viene estratto l’olio di Neem.

Nei suoi semi è contenuta la maggiore varietà e concentrazione di sostanze con effetti medicamentosi, anche se sono presenti comunque nelle altre parti dell’albero come le foglie, la corteccia, il legno, le radici, la polpa dei frutti, i fiori.

Si tratta di una pianta appartenente alla tradizione ayurvedica, impiegata da millenni proprio per le sue proprietà. In India, per esempio, anche gli uccelli lo sanno, e non è un modo di dire! Infatti, aggiungono rametti e foglie di Neem ai loro nidi, e le analisi mostrano l’assenza di molti parassiti usualmente presenti nei nidi di questi uccelli.

Descrizione dell’olio di Neem:

L’olio ha un colore che va dal chiaro al marrone scuro a seconda del metodo di lavorazione. Ha un gusto molto amaro soprattutto a causa dei suoi composti triterpenici. Viene utilizzato per diversi scopi.

Viene spesso utilizzato per applicazioni esterne o cosmetiche, sia sulla pelle dell’essere umano, che sugli animali o sulle piante. 

L’olio di Neem per la sua applicazione sulla pelle risulta molto potente e concentrato e può essere aggiunto nella quantità di poche gocce in creme naturali di base o in oli vegetali più delicati, come l’olio di mandorle dolci o l’olio di jojoba.

L’olio di Neem contiene acidi grassi come l’acido oleico e acido linoleico che sono benefici per la pelle.  Anche la polvere delle foglie della pianta viene utilizzata nella cosmesi per la bellezza della pelle e dei capelli. 

Si tratta di un prodotto sicuro da usare e non comporta effetti collaterali a meno che non ci si esponga al sole subito dopo, in quanto è fotosensibile.

Andiamo a conoscere insieme nel dettaglio le proprietà e gli usi dell’olio di Neem!

Tratto da: macrolibrarsi.it/speciali/olio-di-neem-un-prodotto-10-usi

  • Ha un’azione antibatterica e antivirale: fra i ceppi batterici contrastati dall’olio di Neem vi sono anche la salmonella tifi e lo stafilococco aureo. In particolare, quest’ultimo è responsabile delle tipiche manifestazioni dell’acne, caratterizzate da ascessi e comedoni dolenti. 
  • È usato in paste dentifricie che contrastano la formazione della placca e sbiancano notevolmente i denti, o anche sotto forma di tintura madre dalle proprietà antisettiche.
  • Il Neem ha dato i migliori risultati contro l’Herpes Virus (labiale e corporeo). 
  • Ha una riconosciuta azione cicatrizzante: viene comunemente usato per la psoriasi e gli eczemi, in quanto idrata e protegge la pelle da un lato; mentre dall’altro sfiamma e cicatrizza l’irritazione, la desquamazione, e le lesioni che questi disturbi provocano. Per questa ragione è impiegato in caso di ustioni estese, ferite infette e per stimolare la cicatrizzazione e la ricostruzione dei tessuti.
  • Svolge un’azione antinfiammatoria dovuta alla presenza di agenti inibitori delle prostaglandine. L’olio di Neem risolve molte affezioni gengivali ed è stata riscontrata un’efficacia anche per la piorrea. Grazie a limonoidi e catechine, potenti inibitori dei mediatori dell’infiammazione acuta, il Neem trova impiego nel trattamento dei dolori da strappi muscolari, artriti, reumatismi.
  • Ha una efficace azione antifungina contro ben 14 tipi di funghi della pelle! L’olio di Neem, tra gli altri, inibisce il Trichosporon (infezioni al tratto gastro-intestinale) e il Geotrichum (infezioni ai bronchi, polmoni e membrane del muco). Si è constatata la maggior efficacia e sicurezza (nessun effetto collaterale) di impiego contro Candida Albicans, infezioni causate da Trichophyton (a capelli, pelle/unghie, piede d’atleta), Tigna (causato da Epidermophyton).
  • Ha una forte azione insettifuga, è indicato contro le punture d’insetti e per contrastare le zanzare, in special modo durante il periodo estivo. Contro i parassiti del cuoio capelluto (come i fastidiosissimi pidocchi) e gli acari della scabbia. Anche nella lotta biologica contro moltissimi parassiti in agricoltura è efficace, perché è un fantastico pesticida naturale.
  • Ha un’azione eudermica. Il suo contenuto di vitamina E e di acidi grassi essenziali lo rendono adatto alla preparazione di creme per il viso e per il corpo dal potere antiossidante e anti-età.
  • L’olio di Neem è utilizzato anche in vari prodotti per la cura di animali domestici per trattare ad esempio zecche e pulci, nonché scabbia e altre malattie della pelle degli animali. Si può usare anche l’olio di Neem puro: basta spalmarne 2-3 gocce sul pelo del nostro amico a quattro zampe: il suo sapore amaro gli impedirà di leccarsi, e al contempo allontanerà eventuali ospiti indesiderati. Il trattamento va ripetuto ogni 2-3 settimane, sempre alla sera in quanto l’olio di Neem, come accennato all’inizio dell’articolo, è fotosensibile.
  • È adatto alla pulizia di tappeti e materassi. Aggiungendo l’olio di Neem al detergente per il tappeto verranno rimossi tutti gli acari, i batteri o i funghi che potrebbero aver fatto la loro casa.
  • Utile per trattare i tagli e le ferite minori. È sufficiente mescolare l’olio di Neem ad una pomata neutra o ad un olio vegetale in proporzione di 1:5 e applicare la miscela localmente.
  • È ottimo per nutrire le piante da appartamento aggiunto all’acqua utilizzata per spruzzarne le foglie, le cortecce e le radici.
Articolo di Stella Bellomo e Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This