Tante persone scelgono di alimentarsi con una dieta che comprende anche il consumo di carne e pesce, fra queste solo alcune si interrogano comunque sulla qualità di ciò che mangiano e sul come migliorare ciò che portano sulle proprie tavole.

E tu, consumi abitualmente carne?

Se sì, in che misura? E dove l’acquisti?

Oggigiorno sono aumentate esponenzialmente le persone che preferiscono una nutrizione vegetariana e vegana, soprattutto per motivi ideologici oltre che salutari, dall’altro sono molte le persone che ancora non se la sentono di compire una scelta così drastica nella loro alimentazione preferendo una dieta mediterranea.

Le linee di pensiero relative all’argomento carne e pesce sono diverse, oltre che numerose. Nella nostra dieta le proteine animali sono un alimento che, in quantità moderate, per alcuni dietisti e nutrizionisti non deve mancare, in quanto sicura e importante fonte di nutrienti essenziali per l’organismo, ma non per tutti è così e, almeno per vegani e vegetariani, è dimostrato che è possibile vivere benissimo senza dover necessariamente mangiare carne o pesce con la giusta integrazione giornaliera di Vitamina B12.

Fatta questa importante premessa, per chi di voi è ancora interessato a consumare carne e pesce, ci fa piacere condividere importanti informazioni che speriamo vi saranno utili nei vostri prossimi acquisti alimentari.

Al di là del nostro personale modo di alimentarci e delle nostre scelte quotidiane, la domanda è: consumare carne e pesce in tutta tranquillità è possibile? 

Sicuramente sì, se si seguono alcuni piccoli ma importanti accorgimenti nell’acquisto della materia prima, ovvero la carne stessa!

Proprietà nutrizionali della carne:

  • La carne è una fonte di proteine ad alto valore biologico di qualità superiore e non paragonabili alle proteine di origine vegetali. 
  • Nella carne, infatti, sono contenuti aminoacidi necessari e utilizzabili dall’organismo per soddisfare i processi metabolici. 
  • La carne è inoltre ricca di vitamine. Abbondano quelle del gruppo B, in particolare la B12, indispensabile per la formazione dei globuli rossi e per il funzionamento del sistema nervoso. 
  • Non possiamo dimenticare l’ottima concentrazione di sali minerali: tra i più preziosi per l’organismo troviamo il ferro, il selenio e lo zinco. 
  • Il ferro contenuto nella carne è qualitativamente superiore e maggiormente assorbitile dall’organismo rispetto a quello presente nei vegetali. 
  • Il selenio è un antiossidante naturale che contrasta l’azione dei radicali liberi. Svolge un’azione di supporto alla funzionalità tiroidea. 
  • Lo zinco è un minerale importante per il buon funzionamento degli ormoni e dell’insulina. Aiuta a mantenere in salute la vista e l’olfatto.
fonte: mearossa.it

Quanta carne mangiare a settimana?

La carne, soprattutto la carne rossa, pur vantando ottime proprietà nutrizionali, ha anche un alto contenuto di colesterolo e trigliceridi. Ecco perché un consumo eccessivo di carne rossa può indurre patologie cardiovascolari e circolatorie anche serie.

Secondo i dati scientifici a disposizione, si può considerare prudente e utile il consumo di carne rossa al massimo una/due volta alla settimana.

In generale, la carne può essere consumata fino 3 volte alla settimana, privilegiando quella bianca perché più magra e perché, a differenza di quella rossa, non esistono evidenze scientifiche che mostrino rischi in caso di assunzione eccessiva.

Il contenuto proteico e l’apporto di ferro non differiscono in modo significativo tra i due tipi di carne.          fonte melarossa

Solitamente è una buona abitudine seguire un’alimentazione il più possibile varia e stagionale, che preveda l’alternanza del consumo di carne con le altre fonti proteiche disponibili come il pesce, le uova, i latticini e le proteine vegetali, come previsto dalla dieta mediterranea.

Come acquistare carne di qualità?

Come sempre, anche in questo caso, è utile fare un passo indietro e allontanarci dalla grande distribuzione per cercare e trovare fonti di carne e derivati che siano genuine, prodotte nel pieno rispetto degli animali e senza uso di medicinali e mangimi geneticamente modificati.

Affidati al tuo macellaio di fiducia, visita fattorie nella tua zona, informati sempre sulla filiera della carne che acquisti, sulla provenienza e lavorazione del prodotto finito.

Se puoi visita direttamente quelle fattorie dalle quali provengono la carne e salumi che acquisti e chiedi informazioni non solo su ciò che gli animali mangiano ma anche su come sono allevati, come vengono macellati e trattati in vita.

Una volta che abbiamo scelto e acquistato la carne di qualità migliore, 100% biologica, genuina e che rispecchia le linee guida appena esposte ecco 5 consigli fondamentali per consumare al meglio carne e per chi è interessato anche i salumi!

5 consigli di salute:

1) Abbinare la carne alla vitamina C.

È consigliabile consumare carni rosse e salumi in combinazione con gli alimenti contenenti vitamina C. “L’aggiunta di succo di limone in un piatto a base di carne, il consumo di verdura o il consumo di un frutto a fine pasto grazie al contenuto in vitamina C, non solo facilita l’assorbimento del ferro libero presente nella carne rossa, come accade per i vegetali, ma neutralizza quasi completamente i rischi legati a sostanze potenzialmente dannose dovute alla non corretta cottura o a sostanze utilizzate in alcune  trasformazione alimentari. Non è un caso che nella carne trasformata venga aggiunto acido ascorbico, ossia la vitamina C.     fonte: elle

2) Abbinare al consumo di carne verdura cruda a foglia verde ed evitare invece l’abbinamento con carboidrati.

In generale questa è una regola alimentare tra le più importanti. Durante i tuoi due pasti principali non fare mai mancare in tavola una ricca ciotola di verdura cruda stagionale e biologica e verdura a foglia verde.

3) Scegliere cotture salutari

Riscoprire la cottura al vapore o utilizzare una buona padella antiaderente può essere il modo migliore per preparare un buon piatto a base di carne. Come è noto, grazie al vapore gli alimenti mantengono quasi inalterate le loro proprietà nutritive ovvero, non perdono vitamine e minerali preziosi di cui tra l’altro la carne è molto ricca.

4) Valutare le quantità

C’è spesso molta confusione sulle quantità corrette per un consumo ideale di carne. È bene quindi ricordare che, all’interno di una dieta varia ed equilibrata, si può consumare una porzione da 70-100 g di carni rosse e/o bianche dalle 3-4 volte la settimana e 50 g di salumi 1-2 volte la settimana”.

5) Attenzione con la carne cruda

Con la carne consumata cruda bisogna avere un’attenzione particolare: è indispensabile essere certi della qualità e della sicurezza. La carne cruda è un terreno di coltura ideale per la crescita di batteri e parassiti e bisogna tenerne conto!
Articolo di Stella Bellomo per Bloom Sisters Sagl

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This