Frutta a guscio…snack salutare o nemica della dieta?

Come molti di voi sapranno già, fanno parte della frutta secca a guscio tutte le varietà di noci, nocciole, mandorle, pistacchi ecc.

Sebbene si riconosca questa categoria come frutta secca a guscio, il nome più corretto per definirla sarebbe frutta oleosa per distinguerla dalla vera e propria frutta fresca, che invece viene fatta essiccare con appositi strumenti (o al sole) eliminando tutta l’acqua.

C’è chi pensa che la frutta oleosa sia da evitare o ridurre al minimo a causa del suo peso calorico, ma in realtà questi piccoli e gustosi semi andrebbero consumati, sia pure con moderazione, ogni giorno.

Le proprietà della frutta oleosa, come vedremo tra poco insieme, sono infatti straordinarie quanto fondamentali, nonostante il loro apporto calorico.

Per la loro praticità, versatilità e bontà, si possono facilmente integrare nella dieta alimentare come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio, aggiungere a insalate e a ricette dolci e salate.

In questo modo la frutta a guscio è in grado di agire come “spezza fame” e allo stesso tempo fornire energia e grassi vegetali buoni alle nostre cellule.

Il quantitativo giornaliero può variare in base alle esigenze e allo stile di vita di ogni singola persona.

Uno sportivo potrà mangiarne certamente di più rispetto a una persona sedentaria.

Generalmente il quantitativo è stato tarato tra i 15 e i 30 grammi a seconda della tipologia di frutta secca.

 

Scopriamo insieme perché la frutta a guscio è così benefica e quali sono le sue principali proprietà:

  • LE NOCI: sono fonte di Omega 3. Sono un prezioso concentrato di sali minerali come magnesio, calcio, potassio, ecc. e vitamine, soprattutto vitamina E e di melatonina.
  • LE NOCCIOLE: sono tra i frutti più ricchi di vitamina E. Contengono fitosteroli, sostanze utili per la prevenzione delle malattie cardiache e circolatorie e sono ricche di grassi buoni, in grado di abbassare i livelli del colesterolo LDL.
    Sono ricchissime di vitamine del gruppo B, antiossidanti naturali, sali minerali tra cui calcio, ferro, rame, manganese e, tra l’altro, sono facilmente digeribili. Il contenuto di fibre delle nocciole assicura la salute dell’apparato digerente, facilitando il transito intestinale e l’eliminazione delle tossine.
  • I PINOLI: sono ricchi di proteine e di fibre vegetali. Sono una buona fonte di zinco, vitamina B2 e potassio.
    Contengono calcio, magnesio, vitamina E e ferro. Contribuiscono al mantenimento della salute dell’organismo, sono dotati di proprietà antiossidanti e aiutano a proteggere il sistema cardiovascolare. Sono in grado di donare energia senza incrementare il senso di fame e migliorano la regolarità intestinale.
  • GLI ARACHIDI: sono una buona fonte di proteine vegetali e non mancano di fornire al nostro organismo sali minerali come magnesio, potassio, zinco, fosforo, manganese e rame, vitamine soprattutto vitamina E, fibre e grassi buoni. Si tratta poi di un alimento particolarmente ricco di antiossidanti (polifenoli). Tutte queste proprietà vengono sicuramente sminuite da un consumo di arachidi salate.

  • I PISTACCHI: sono particolarmente utili in caso di colesterolo alto dato che contribuiscono a ridurre i valori di colesterolo cattivo (LDL) aumentando contemporaneamente quelli di colesterolo buono (HDL).
  • LE MANDORLE: sono una fonte eccellente di proteine e grassi monoinsaturi. Offrono diversi vantaggi: aiutano a stabilizzare gli zuccheri nel sangue evitando picchi glicemici, ottime quindi per la prevenzione di malattie come il diabete e per tenere a bada il senso di fame. Ricche di antiossidanti, sono poi fonte preziosa di calcio, magnesio e fosforo e per questo contribuiscono alla buona salute delle ossa.
    Utili anche per tenere sotto controllo il colesterolo, è stato dimostrato infatti che chi mangia regolarmente mandorle ha livelli di colesterolo più bassi.
  • GLI ANACARDI: contengono un grande quantitativo di acido oleico, lo stesso che si ritrova nell’olio di oliva e che è tanto utile alla salute del cuore. Rispetto agli altri tipi di frutta secca, gli anacardi hanno un contenuto di grassi inferiore e non contengono colesterolo. Senza esagerare, sono quindi uno snack salutare e adatto anche a chi vuole perdere peso.
  • LE NOCI DEL BRASILE: contengono molta vitamina E e molto Selenio, minerale con spiccate doti antiossidanti e utile a diverse funzioni del nostro corpo. Tra gli altri minerali presenti in questa frutta secca ci sono ferro, zinco, magnesio, calcio e potassio. Troviamo poi vitamine del gruppo B e grassi buoni in particolare acido palmitoleico e acido oleico, molto utili per abbassare il colesterolo LDL (cattivo). Le noci brasiliane sono anche una buona fonte di proteine.

Articolo di Stella Bellomo per Bloom Sisters Sagl

Potrebbero interessarti anche gli articoli

COME ESSICCARE FRUTTA E VERDURA

SCOPRI I VANTAGGI DELLA FRUTTA E VERDURA ESSICCATE

 

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This