Fai diventare la tua cucina un laboratorio di auto-produzione di ortaggi e frutta essiccati per avere sempre a disposizione una dispensa ricca di bontà della natura tutto l’anno!

Essiccare la frutta e la verdura è un ottimo metodo per mantenerne le proprietà conservandole a lungo anche nella stagione in cui abbiamo meno abbondanza di prodotti freschi.

Ma essiccare la frutta e la verdura non è solo il miglior modo di conservarle naturalmente nel tempo bensì anche la più valida alternativa alla frutta e verdura fresche quando non abbiamo la possibilità di mangiarle o siamo in viaggio e abbiamo bisogno di avere con noi alimenti naturali nutrienti ma non facilmente deteriorabili.

Perchè fanno così fanno bene?

Trovi una risposta più approfondita a questa domanda nel nostro articolo “Scopri I Vantaggi Della Frutta E Verdura Essiccate”!

Un frutto o un ortaggio essiccato rimangono essenzialmente con la stessa composizione di nutrienti e principi attivi di quando sono freschi, soltanto privi dell’acqua biologica in essi inizialmente contenuta.

E’ possibile acquistarli sfusi al mercato in grandi quantità oppure essiccarli facilmente nella cucina di casa o in estate, al sole.

 

Come essiccare frutta e verdura?

Scopriamo insieme i metodi di essiccazione tradizionali casalinghi e tramite essiccatore.

La procedura di essiccazione tradizionale all’esterno richiede condizioni climatiche ottimali per non incorrere nel rischio di muffe e deterioramenti. Questo metodo è utilizzato comunemente nei paesi caldi e nei paesi mediterranei più soleggiati, come avviene, ad esempio per l’essiccazione dei pomodori, che vengono trasformati nei famosi pomodori secchi al naturale o conservati sottolio.

Una tecnica naturale nota sin dai tempi più antichi nelle terre del sud, in cui si pratica all’aria aperta su graticci e telai sui quali vengono posizionati ortaggi e frutti per essere essiccati.

L’essiccazione manuale quindi è limitata a quei luoghi che hanno poca umidità, che hanno esposizione completa al sole per l’intera giornata e solo per alcune tipologie di frutta.

L’essiccazione utilizzando essiccatori elettrici o tramite il forno di casa, sono più affidabili e danno ottimi risultati.

In caso di attrezzi per uso domestico, l’essiccatore è una contenitore di dimensioni variabili in posizione orizzontale o verticale in cui sono predisposti cassetti con griglie lavabili su cui vengono posizionati i pezzi di frutta e verdura da essiccare e nei quali è possibile regolare la temperatura e il tempo di essiccazione. I tempi di essiccazione e le temperature variano di frutto in frutto.

In casa è possibile provare con il comune forno casalingo se ha una temperatura minima di 50°C, facendo attenzione che la frutta venga essiccata e non cotta a maggior temperatura rischiando così di perdere la maggior parte delle proprietà.

Buon lavoro!

Articolo di Stella Bellomo per Bloom Sisters Sagl

 

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This