A dare un tocco alla propria bellezza concorre sicuramente la nostra pelle. Una pelle luminosa, liscia, pulita, è senza dubbio una parte fondamentale per sentirci più belle. Poi, grazie alla cosmesi, abbiamo a disposizione moltissimi prodotti e trucchi per diventare in un baleno ancora più belle.

La pelle, oltre ad essere l’organo più esteso del nostro corpo ha anche una funzione molto importante che va oltre la bellezza: ci protegge dalle aggressioni esterne e la sua salute è importantissima per il nostro benessere.

Oggi, sempre più persone scelgono una cosmesi naturale rendendosi consapevoli che ciò che spalmano sulla pelle e ciò che utilizzano per detergerla, non solo ne determina la salute, ma penetra al suo interno arrivando fino agli strati più profondi dell’epidermide.

Fino a qualche anno fa non si dava molto peso all’importanza degli ingredienti dei prodotti di igiene e dei cosmetici che si utilizzavano; non era ancora così riconosciuta la pericolosità e l’entità dannosa delle componenti sintetiche. Le persone dedite al green e alla cosmesi bio non erano così numerose. Poi la tendenza è cambiata, oggi la richiesta da parte dei consumatori di prodotti naturali e salutari è aumentata esponenzialmente, tanto da obbligare anche le case cosmetiche più in voga a creare delle linee naturali o che perlomeno richiamino una sorta di naturalezza.

Perché scegliere una cosmesi al 100% naturale?

Principalmente perché dona alla pelle principi attivi estremamente salutari e benèfici, proteggendola e rinforzandola senza controindicazioni. Moltissime sostanze passano attraverso la pelle e entrano nel cicolo sanguigno o linfatico arrivando a tutte le cellule del corpo. Questo significa che molte componenti sintetiche, addirittura metalli pesanti in tanti casi, entrano in circolo e vanno a depositarsi in organi e parti del nostro corpo intaccandole e contaminandole.

Scegliere una bellezza green, però, non porta solo benefici al nostro corpo e alla nostra salute, ma porta qualcosa di molto utile anche per la salvaguardia del nostro pianeta. 

Si, perchè i cosmetici naturali vengono prodotti nel rispetto degli animali e perché la loro produzione avviene nell’ambito di una nuova sostenibilità ambientale e professionale.

Il primo passo da fare dopo aver scelto una cosmesi green, diventando consapevoli e attenti a ciò che utilizziamo sulla nostra pelle e capelli ogni giorno, è quello di informarsi e imparare a leggere i bugiardini dei prodotti che acquistiamo…prima di acquistarli!

Come scegliere realmente dei prodotti sani e naturali?

Bisogna stare attenti!

La scritta ‘biologico’, per esempio, non è sufficiente a garantire che il prodotto sia completamente privo di sostanze cancerogene o comunque di composizioni chimiche potenzialmente nocive per la nostra pelle.
A questo proposito, è bene affidarsi alla lettura specifica degli ingredienti controllando personalmente la composizione di ciò che scegliamo di utilizzare.

Dato il fatto che la richiesta da parte dei consumatori è di avere prodotti meno nocivi, tante case fanno una propaganda scorretta abusando di parole tipo naturale o bio. Un prodotto con queste diciture non necessariamente è completamente biologico, sano e completamente naturale.

Come si suol dire “fatta una legge, fatto l’inganno” e le case farmaceutiche e cosmetiche conoscono bene ogni cavillo e strategia per restare nella legalità, nonostante in realtà stiano aggirando in modo molto astuto i molti consumatori meno attenti.

Per esempio: si avvalgono della possibilità di pubblicizzare un prodotto dicendo che è a base di aloe vera anche se in realtà la percentuale di aloe presente realmente nel cosmetico sia bassissima.

In poche parole, per poter scegliere davvero i prodotti da acquistare è importante leggere l’INCI e sapere bene quali sono le regole della nomenclatura degli ingredienti e le leggi sulla cosmesi. Per approfondire questo tema e capire cosa contengono i prodotti che hai in casa leggi l’articolo “Prodotti cosmetici green: come sceglierli leggendo l’INCI”

Quali sono le principali sostanze chimiche da evitare?

I derivati del petrolio

I siliconi

I parabeni

PEG e altri emulsionanti

I coloranti e conservanti artificiali

Inoltre, ti rendiamo attento che la lista degli ingredienti di un prodotto tutti quelli scritti con il loro nome latino sono stati inseriti nella formulazione senza subire modificazioni chimiche, il nome latino si riferisce infatti sempre ad elementi botanici. È il caso, ad esempio, degli oli vegetali utilizzati puri e di tutti gli altri ingredienti naturali che sono stati impiegati per la produzione del cosmetico.
Quando invece sono scritti in inglese o hanno sigle con numeri sono chimici e spesso sintetici.

Cosa considerare quando si passa da cosmetici classici a quelli naturali?

Durante il periodo di transizione da una cosmesi diciamo tradizionale ad una completamente naturale, possono verificarsi eruzioni cutanee in quanto la pelle grazie a questo benefico cambiamento subisce quello che è un vero e proprio processo di disintossicazione e si prepara all’utilizzo di nuove sostanze. Questo periodo in genere non supera le sei settimane.

Allo stesso modo, essendo i cosmetici naturali costituiti da ingredienti chimicamente e fisicamente molto diversi dai cosmetici convenzionali, hanno tempistiche di efficacia diverse.

Solitamente il nostro organismo necessita di almeno due settimane per poter beneficiare in maniera ottimale dei prodotti naturali.

ATTENZIONE! E’ bene sapere, però, che i cosmetici naturali pur essendo molto più delicati e non nocivi, possono causare anch’essi intolleranze o allergie in soggetti predisposti ed è quindi importante non sottovalutare questo aspetto.

Solitamente le materie prime di prodotti naturali e biologici certificati provengono dalla natura – grassi vegetali-naturali, oli, profumi, coloranti o cere, mentre materie prime di origine animale vengono utilizzate esclusivamente con le dovute restrizioni.

Oggi esiste una cosmesi vegan, che oltre ad essere naturale esclude l’uso di qualsiasi ingrediente di origine animale appunto.  Esistono, per esempio moltissime marche biologiche e certificate di ottimo livello, che contengono miele o latte e di conseguenza non sono vegan, pur essendo ecobio.

Per familiarizzare con la cosmesi naturale all’inizio forse ci vorranno un po’ di tempo e di pazienza, ma utilizzandola vedrete che diventerete esperti e troverete i prodotti più adatti a voi imparando a conoscere la vostra pelle, ad ascoltare le sue esigenze e a prendervene cura valorizzandola al meglio e mantenendola in perfetta salute.

Viva la BELLEZZA NATURALE!

 

Articolo di Stella Bellomo e Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This