Siamo convinte che ogni momento di cambiamento o avversità che incontriamo sul nostro cammino possa essere anch’esso un’occasione di crescita per raggiungere una nuova consapevolezza e migliorare noi stessi e il mondo del quale facciamo parte. Evoluzione. Quella che tutti noi stiamo vivendo in questi giorni certamente lo è.

Apparentemente le sfide che ci si presentano in questi giorni possono sembrare ostiche, quasi fastidiose, ci mettono nella condizione forzata di uscire dalla nostra zona di comfort e questo al nostro cervello spesso non piace, alla nostra comodità non piace. 

Ma se cambiamo punto di vista e spostiamo il focus su quello che possiamo imparare, migliorare, condividere da un momento come questo, allora tutto cambia e con esso cambiamo anche noi. 

L’etimologia della parola crisi per esempio deriva senza dubbio dal verbo greco krino = separare, cernere, in senso più lato, discernere, giudicare, valutare. Nell’uso comune ha assunto un’accezione negativa in quanto vuole significare un peggioramento di una situazione. Se invece riflettiamo sull’etimologia della parola crisi, possiamo coglierne una sfumatura positiva, in quanto un momento di crisi cioè di riflessione, di valutazione, di discernimento, può trasformarsi nel presupposto necessario per un miglioramento, per una rinascita, per un rifiorire prossimo.

Ed è proprio quello che vogliamo fare noi, insieme a te.

Come fare?

Sforziamoci, innanzitutto, a lasciar andare il giudizio, a uscire dallo stato mentale di ansia e preoccupazione o semplicemente di malcontento per la situazione attuale e restiamo in uno stato di osservazione neutra.

Diamo spazio a tutto ciò che porta di positivo una pausa forzata. È in gioco molto di più che qualche piccola abitudine cambiata temporaneamente nella nostra quotidianità. È in gioco la nostra evoluzione verso un nuovo mondo in cui regnano pace e amore, in cui tornano ritmi vivibili e valori profondi. 

Nonostante la lontananza fisica, possiamo sentirci vicini e fare molto insieme. Abbiamo pensato a delle semplici pratiche quotidiane per portare benessere a te e al mondo, una sorta di detox che vada su più livelli. Anche solo una pratica quotidiana semplice e armoniosa in cui ti concentri per qualche minuto sul tuo respiro e poi sulla zona del cuore, mandando amore e gioia interiore a livello universale può, non solo cambiare te stesso, ma anche dare un prezioso contributo al mondo intero. Un piccolo seme di luce che può illuminare un periodo buio e mostrare a tutti la via della felicità, permettendo a quel potenziale di essere scelto e vissuto. 

Siamo tutti individui unici che fanno parte di una collettività e siamo necessariamente interconnessi. Questo fa sì che quando decidiamo di migliorare e aiutare noi stessi possiamo allo stesso tempo farlo anche per gli altri.

Non è meraviglioso?

È la vibrazione dell’amore incondizionato. Il potere del nostro intento focalizzato che può in ogni momento fare la differenza e cambiare le cose…in meglio.

Sei con noi? Ti impegnerai con noi in questo splendido viaggio di 21 giorni verso un nuovo TE e una nuova vita che è frequenza specifica di AMORE? 

Se la risposta è sì, benvenuto! Il nostro viaggio inizia lunedì 16 marzo. Manderemo una mail ogni giorno per 21 giorni.

Come fare per ricevere la mail? Semplice e gratuito: TI DEVI SOLO  ISCRIVERE ALLA NOSTRA NEWSLETTER 😉

Per accedere direttamente al modulo di iscrizione alla newsletter di Bloom Sisters puoi cliccare il bottone sottostante

Perché 21 giorni?

“Nelle ultime due decadi grazie agli esperimenti effettuati nel campo delle neuroscienze si è scoperto che quando il cervello lavora nel modo giusto tu stai bene, ma quando il cervello è turbato, risulta molto più probabile che tu possa andare incontro a delle difficoltà. Una mente sana porta con sé maggior benessere, forma fisica, felicità, equilibrio, decisioni giuste, successo, longevità; ma, al contrario, se il cervello non è sano per diversi motivi (un trauma cranico piuttosto che uno shock emotivo legato al passato) si è più tristi, deboli, malati, dotati di scarsa capacità di giudizio e meno brillanti.” Dr Joe Dispenza

Per far sì che un comportamento diventi routinario, è diffusa la convinzione che sia necessario ripetere quotidianamente la stessa azione per almeno 21-28 giorni. In questo modo il nostro cervello inizia a creare automatismi simili a quelli dei cani di Ivan Pavlov, lo scienziato russo che all’inizio del secolo scorso scoprì i riflessi condizionati. I cani salivavano quando ricevevano il cibo, non salivavano quando sentivano il suono di una campanella, ma se ripetutamente si suonava la campanella quando si portava il cibo, al suono della campanella, anche in assenza di cibo, i cani iniziavano a salivare preparandosi al pasto. 

L’esperienza dei neuroscienziati porta a ritenere che meccanismi dell’abitudine riferiti ai comportamenti principali dell’essere umano siano più complessi, intervengano in multiple regioni cerebrali e richiedano tattiche più raffinate e multifattoriali, ma, certamente, la ripetizione di un gesto per tre settimane aiuta a farlo diventare consueto, integrandolo più facilmente in un’abitudine. 

Quando apprendiamo nuovi compiti, nel nostro cervello si creano e si strutturano nuove connessioni fra le cellule nervose chiamate sinapsi. Nel primo anno di vita si stima che i bambini creino oltre 30.000 connessioni al secondo. Nasciamo, infatti, con già tutte le cellule nervose, ma è necessario lavorare molto per farle funzionare in rete – facendo crescere e potando continuamente nuovi rami – e stabilizzare le reti che si sono dimostrate efficaci ed efficienti. 

Gli studi sugli adulti che apprendono una seconda lingua suggeriscono che occorrano esercizi di ripetizione quotidiana delle nuove parole per 21 giorni per consolidarne la memorizzazione nelle reti neuronali. Pare logico ipotizzare che anche il consolidarsi di una nuova abitudine richieda lo stesso tempo.

Questo viaggio nel quale ti guideremo ti accompagnerà giorno dopo giorno lungo la via dell’amore. Non importa se sei a casa e non puoi uscire, ti basterà fermarti un momento, trovare il tuo centro e lasciarti ispirare.

Per te e per il mondo. Perché?

Abbiamo parlato di un percorso di “21 giorni nell’amore” ma non sarà un semplice viaggio di rinascita individuale bensì un gesto altruistico verso il mondo del quale anche tu, come tutti noi, fai parte.

Si, perché siamo davvero interconnessi e il tuo pensiero di amore e luce verso l’universo si riflette su chiunque ne fa parte traendone un immenso beneficio. 

Ognuno di noi è chiamato a fare la sua parte. Oggi più che mai è vero che l’unione fa la forza e questa forza sarà l’amore che porterà luce e pace nel mondo per un futuro stupefacente in cui ogni individuo vive in armonia con sé stesso e con gli altri. 

Se pensi di voler fare anche tu questo percorso ciò che devi fare è molto semplice: se ancora non sei iscritto alla nostra newsletter fallo entro lunedì 16 marzo, riceverai poi ogni giorno una mail con tutte le istruzioni.

Per accedere direttamente al modulo di iscrizione alla newsletter di Bloom Sisters puoi cliccare il bottone sottostante
Articolo di Stella Bellomo e Barbara Lupi

Potrebbero interessarti anche gli articoli:

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro Bloom & Blog.

Ti sei iscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Share This